Edizione 2009

Editoriale


LA FESTA CONTINUA...

Sono arrivata al settimo anno di Presidenza del Comitato che organizza il Maggio Fioranese.

Insieme abbiamo dato corso ad una formula che ha dimostrato di essere stata gradita dai Fioranesi e dai molti visitatori che ogni anno con le loro numerose presenze confermavano di fatto che questo stava diventando sempre più un appuntamento da non mancare. Siamo sempre stati sospinti dall’idea che ogni anno sarebbe dovuto essere il migliore, il più scintillante ed il più entusiasmante, alla ricerca di qualcosa di sempre più coinvolgente, che ci inducesse a sperimentare sempre nuove vie e nuove proposte.

Purtroppo da alcuni mesi, gelide raffiche di un vento ostile, frutto della bufera finanziaria che ha sconvolto l’economia mondiale, hanno raggiunto anche il nostro distretto ceramico generando comprensibile sconcerto e preoccupazione. In modo preponderante questo andamento inatteso della nostra economia ha suggerito di accantonare ogni ipotesi di rifacimento anche per garantire una priorità di aggressione del problema, che mettesse al riparo i settori più esposti e sensibili evitando qualsiasi sottovalutazione della crisi in essere, nella consapevolezza che dovevamo affrontare settimane all’insegna della austerità.

Quest’anno poi, nel mese di giugno andremo a votare per scegliere chi governerà il nostro comune per i prossimi 5 anni. Da parte nostra quindi non era giustificata nessuna sbavatura che potesse essere scambiata come uso improprio di propaganda elettorale. Perciò le necessità del paese, anche dopo il recente sisma tellurico che ha colpito la provincia dell’Aquila, ci hanno suggerito di continuare in questa tradizione ormai consolidata. Nessuno spreco, nessun volo pindarico quindi caratterizzerà questo nostro Maggio Fioranese, anche se non mancheranno le novità. Per la prima volta infatti abbiamo tentato di animare la piazza anche al sabato mattina.

Qualcuno si troverà presenze nuove, magari volti conosciuti, ma senz’altro protagonisti di quegli antichi mestieri che ogni giorno accompagnano la nostra quotidianità. Resteranno fermi gli appuntamenti di sempre. La libreria continuerà ad essere un riferimento ed in ogni piazza qualcuno sarà in festa. Concludo auspicandomi che anche quest’anno ognuno possa trascorrere qualche ora in serenità e spensieratezza tra le vie del paese. Nella impossibilità, da parte mia, che possa salutare ognuno di voi personalmente, approfitto di queste pagine per inviarvi in anticipo un forte abbraccio….

Il Presidente del Comitato "Fiorano in Festa"

(Avv. Gian Carla Moscattini)

In evidenza